Seguici sui social più usati    facebook like facebook google plus google communities youtube twitter linkedin       
I benefici della cannabis in cosmetica PDF Email Visite: 451

cannabis in cosmeticadi Samira Solimeno

The Business of Fashion ha recentemente riportato che, secondo le previsioni, il commercio di marijuana legale negli Stati Uniti potrebbe sorpassare i 22 miliardi di dollari entro il 2020.

Oggi, infatti, oltre che in medicina, sono molti gli usi della cannabis in cosmetica, soprattutto grazie ad Hildi Pekar, una delle prime persone ad averla impiegata nei propri trattamenti di bellezza.

La pianta di cannabis è costituita da più di 80 cannabinoidi, tra i quali l’olio di canapa, un prodotto che si ottiene solitamente dalla spremitura a freddo dei semi delle piante della specie di Cannabis sativa l., detta anche canapa utile. 

L’uso di olio di canapa in cosmetica è limitato, soprattutto a causa del suo costo elevato, ma anche per via delle limitazioni che regolano la coltivazione di cannabis.

Tuttavia, il suo impiego nei trattamenti ha dimostrato "stupefacenti" risultati grazie alle sua proprietà anti-infiammatorie.

L’olio di canapa in cosmetica può essere utilizzato sui capelli, stimolandone la crescita, e rafforzandoli con le sue proteine.

Ma non solo, l’olio di canapa nutre anche il cuoio capelluto con l’acido gamma-linolenico e lo idrata con la vitamina E.

Per quanto riguarda l’applicazione sulla pelle, l’olio di canapa aiuta a combattere l’acne e a lenire le infiammazioni cutanee, come eczemi, psoriasi, vitiligine, herpes e micosi; inoltre aumenta le barriere immunitarie, poiché i cannabinoidi contribuiscono a rigenerare le cellule cutanee, se abbinati ad oli idratanti.

Infine, alcuni studi sostengono che l’olio di canapa possa contrastare l’invecchiamento, se applicato localmente sulla cute.

L'uso di 3-4 cucchiaini di olio di canapa al giorno in assunzione per bocca, abbassa rapidamente il colesterolo e i triclicerifi nel sangue. Il livello del principio attivo di THC Tretraidrocannabinolo è molto basso e per avere effetti "stupefacenti" bisognerebbe assumerne dai 5 ai 9 litri al giorno.

cannabis in cosmetica