Seguici sui social più usati    facebook like facebook google plus google communities youtube twitter linkedin       
Il Diabete una visione d'insieme PDF Email Visite: 1871

dott filati

Considerare il fattore genetico, ambientale e lo stile di vita.

Il Diabete è un problema attuale e colpisce sia il mondo in via di sviluppo, che, il mondo industrializzato e sarà un problema nei prossimi 20 o 30 anni. La popolazione è sempre più sollecitata, da cibi sempre più raffinati e carichi di glucidi che porta a un benessere sempre più flebile e apparente.

Il Diabete Mellito è un'insieme di sindromi croniche ed è caratterizzato da un iperglicemia, a due aspetti base: alterata secrezione d'Insulina e una ridotta sensibilità all'insulina o insulina resistenza.

Nel caso del diabete di tipo 1 Insulino-dipendente si ha un totale deficit della produzione d'insulina mentre nel tipo 2 insulino- indipendente si ha nei pazienti che conservano ancora una certa produzione d'insulina da parte del pancreas ma che non basta e si ha di norma anche un'insulina resistenza. L'insulina ha degli effetti su vari organi del nostro corpo in condizioni fisiologiche; sul fegato controlla la gluconeogenesi e regola al glicemia con la formazione di Glicogeno e Acidi Grassi. Nel pancreas regola i livelli di insulina e glucagone, nello stomaco permette un normale svuotamento gastrico, nell'intestino dove si ha un rilascio di ormoni (GLP-1) che stimolano un maggior rilascio d'insulina per il controllo di un regolare assorbimento di glucosio e una diminuzione post-prandiale di glucagone. Come si può ben capire in una condizione di diabete di tipo 2 tutti questi effetti vengono alterati, con delle conseguente stato di salute sempre più precario e con il pericolo di incorrere in altre patologie più o meno invalidanti per l'individuo.

Nel Diabete sono molto importanti vari fattori: genetico, ambientale, e lo stile di vita. La genetica però, pesa sempre di meno in questo sistema, sono molto più pesanti e incalzanti i fattori ambientali e lo stile di vita. A questo si sommano le storie individuali, come l'aspetto legato alla famigliarità del soggetto, che non vuol dire rischio ereditario!

Ma vuol dire predisposizione, che è un concetto diverso, la predisposizione, aumenta nella stessa misura in cui il soggetto continuerà a sbagliare, il sistema alimentare, lo stile di vita e a non curarsi a livello medico. Nella storia naturale del diabete di tipo 2 un soggetto per un periodo della sua vita più o meno lungo, procede regolarmente dopo di che si manifestano degli eventi precipitanti. Da questo momento in poi avviene una progressiva diminuzione del rilascio d'insulina da parte del pancreas. Arrivati in questa situazione, si entra in un processo inesorabile e irreversibile.

E' importante sapere però che si possono allungare enormemente i tempi di manifestazione, della patologia di diabete di tipo 2, e ciò dipende solo da come il soggetto, affronta l'alimentazione e l'attività fisica.

 

Dott. Filati Piero - Biologo Nutrizionista
cell. 3925400583 - www.pierofilati.it

Laurea in Sc. Biologiche indirizzo in Biologia molecolare, Master biennale Alimentazione Clinica e Applicata, Diploma di primo Livello in Medicina Sistemica Ordine Nazionale dei Biologi, Albo Professionale, (A.B.N.I), Associazione Biologi Nutrizionisti Italiani.

Alimentazione Clinica e Applicata, Strutturazione di diete in Condizioni fisiologiche, Sindrome Metabolica, Dislipidemie, Diabesità, D.C.A. Dieta per Allergie e Intolleranze, Valutazione dello stato nutrizionale, Nutrizione e Stile di Vita, Cultura Alimentare, Terapie Nutrizionali per Sportivi, Composizione Corporea tramite BIA 101 Anniversary Sport Edition

Studio, Rignano Flaminio, Via Flaminia, 130,
Biologo Nutrizionista Riano via Flaminia Km 24,395 presso NEW CHILI FIT CLUB,
Biologo Nutrizionista Roma via Flaminia, 514 presso Studio Effe l'estetica